Rigatoni con i peperoncini verdi

INGREDIENTI per 4 persone

  • 500 Grammi di rigatoni
  • 300 Grammi di peperoncini verdi
  • 400 Grammi di pomodori pelati
  • 4 Cucchiai di olio extra vergine di olive
  • 2 Spicchi di aglio
  • 120 Grammi di formaggio parmigiano grattugiato
  • Abbondante basilico
  • La quantità necessaria di sale

Optional

  • Peperoncino piccante

PROCEDIMENTO

Sistemo una padella su fuoco mediamente vivace e vi verso dentro l'olio extra vergine di olive e gli spicchi di aglio tagliati sottilmente, lascio sfriggere per circa 2 minuti e poi aggiungo i peperoncini verdi che in precedenza ho sciacquato attentamente e poi asciugato bene dopo aver eliminato i semi che contengono all'interno. Continuo a farli soffriggere lentamente e non appena mi accorgo che sono arrivati a mezza cottura, aggiungo i pomodori tritati grossolanamente ed il sale in giusta quantità, senza esagerare. Lascio cuocere circa 10 minuti ancora e a cottura ultimata aggiungo il basilico. Nel frattempo ho anche sistemato una pentola piena d'acqua sul fuoco forte ed aspetto che arriva ad ebollizione, una volta accertatomi che la stessa bolle, verso il sale necessario e calo i rigatoni insieme ad un filo di olio extra vergine di olive per evitare che si attacchino fra di loro. Lascio cuocere circa 10 minuti e, una volta assicuratomi che sono cotti ma ancora al dente, li scolo e li verso nella padella con il sugo. Li salto velocemente per fare insaporire bene, aggiungo il formaggio parmigiano grattugiato, mescolo ancora, verso altro basilico e il peperoncino se è gradito da tutti, ed i rigatoni con la salsa di peperoncini sono pronti per cui li faccio servire. In compagnia di questo primo piatto mediterraneo. Per accompagnare egregiamente questi maccheroncelli, consiglio volentieri un Aglianico dei Colli di Salerno prodotto da Mila Vuolo che dirige con maestria una splendida azienda in località Passione della frazione di Rufoli sulle colline salernitane, a circa 200 metri di altitudine.

Curiosità

È una ricetta antica risalente alla più schietta tradizione napoletana ed ottenuta con ingredienti semplici e genuini. Per prepararla è bene utilizzare i peperoncini verdi piccoli e appuntiti che solitamente si usano come contorno e con i rigatoni sono davvero speciali. È bene pulirli e lavarli attentamente, poi privarli del picciolo e dei semi prima di metterli a soffriggere in padella. Se qualcuno dovesse preferire il sapore del formaggio pecorino al posto del parmigiano, può cambiare tranquillamente, non c'è alcun problema, alla fine il risultato è sempre apprezzabile. I peperoncini verdi, soprattutto nel napoletano, vengono chiamati anche friarielli e sono un piatto tipico della cucina campana, in alcune zone dell'Italia centrale sono invece conosciuti anche come friggitelli. I peperoncini si possono mangiare tranquillamente e simpaticamente anche senza utilizzare le posate, basta semplicemente afferrarli per il moncone di picciolo. Si possono anche spadellare dopo aver aggiunto alcune patate dopo averle tagliate grossolanamente e fritte nello stesso olio. Se qualcuno pensa di coltivare le piante di peperoncini verdi le deve sistemare a debita distanza da quelli piccanti, al fine di evitare l'ibridazione che li renderebbe di gusto forte e quindi inadatti a questo tipo di piatto. Tenendo presente che alcuni chiamano anche i broccoli "friarielli", raccomando di non fare confusione perché sono assolutamente un'altra cosa.