I pomodori secchi sott’olio sono una conserva popolare in Campania, Calabria e in Puglia, e sono il risultato del processo di essiccazione dei pomodori appena colti. Sono un alimento italiano di elevata bontà da sempre usato in cucina, e per ottenerli bisogna farli essiccare al sole o in forno, in modo che perdono l’acqua e acquistano lentamente un sapore deciso. I pomodori secchi sono in pratica il risultato del processo di essiccamento di pomodori italiani e si possono creare tantissime pietanze dove è possibile aggiungerli. Con loro è possibile creare insalate, contorni con patatine, accostarle alle carni bianche o rosse. Il pomodoro secco ha anche delle proprietà benefiche per l’organismo, oltre ad essere facilmente digeribile, la sua buccia è ricca di vitamine importanti contro l’invecchiamento della pelle. Infatti studi scientifici hanno scoperto che il pomodoro è un acerrimo nemico della vecchiaia, è un eccellente antiossidante, e non c’è cosa che combatte i radicali liberi meglio di lui. Il processo di essiccazione dei pomodori è del tutto naturale, può avvenire all’aria aperta o tramite macchinari automatizzati ed il risultato è il medesimo e non dipende dal processo di essiccamento. I pomodori secchi sott’olio si preparano in genere quasi alla fine dell’estate e si posso gustare per tutto il periodo invernale, sono un ottimo antipasto serviti con fettine di pane casereccio, ma possono essere utilizzati anche per insaporire un primo piatto o per arricchire con un gusto più deciso altre preparazioni.