I biscotti di grano integrale e quelli di granone sono tra i più antichi prodotti della tradizione di Agerola, un comune in provincia di Napoli che dista pochi chilometri dal Tritone, dove è stata inventata la ricetta e dove, negli anni, continua una grande produzione portata avanti secondo le antiche tecniche e con gli ingredienti di sempre. Sono dei biscotti salati il cui impasto è fatto di acqua, crescito, farina integrale e farina bianca per i primi, farina di mais e farina di frumento, per i secondi. La tecnica di lavorazione è la stessa, l’impasto viene lavorato a forma di filoni che vengono tagliati a fette e fatti lievitare all’aria per oltre 3 ore. Si mettono poi a cuocere nel forno, dopo la cottura si lasciano raffreddare e poi le fette, una volta tagliate, si mettono nella biscottiera per oltre 5 ore, dopodiché vengono imbustate e vendute in zona, anche se oggi la loro diffusione ha superato i confini regionali. Questi biscotti hanno la forma di fettine di pane molto spesse ed una consistenza croccante, e si consumano bagnati per pochi secondi e poi conditi con i pomodori o, nel caso dei biscotti di granone, anche nel latte per la prima colazione.