Linguine con le alici salate e la mollica

INGREDIENTI per 4 persone

  • 400 Grammi di linguine
  • 50 Grammi di acciughe salate
  • 2 Spicchi di aglio
  • 80 Grammi di mollica di pane raffermo
  • La giusta quantità di olio extra vergine di olive
  • Abbondante prezzemolo

Optional

  • Peperoncino piccante

PROCEDIMENTO

Le alici più adatte e saporite per preparare queste linguine sono quelle conservate intere sotto sale anche se c'è da dire che negli ultimi tempi se ne trovano altrettanto buone nei vasetti di vetro già sfilettate che, fra l'altro, sono più comode da usare. Quando decido di preparare questa sfizioso piatto sistemo una padella con il bordo alto sul fuoco vivace e vi verso dentro prima l'olio extra vergine di olive e poi l'aglio tritato finemente, e non appena quest'ultimo incomincia ad imbiondire, aggiungo le acciughe che in precedenza ho provveduto a sminuzzare con una forchetta. Completo poi con un pizzico di peperoncino, come al solito facoltativo, con alcune foglioline di prezzemolo fresco e ben lavato e qualche cucchiaio di acqua per stemperare la salsa, giro poi velocemente con un mestolo di legno, faccio rosolare per circa 1 minuto e spengo la fiamma, lasciando il sugo da parte in caldo. Contemporaneamente faccio bollire le linguine in una pentola capiente facendo attenzione a non mettere troppo sale perché le acciughe sono già da sole abbastanza saporite, e le scolo quando sono ancora abbastanza al dente e le verso nella salsa che, nel frattempo, ho rimesso sul fuoco a fiamma alta. Aggiungo la mollica di pane raffermo a tocchetti, faccio amalgamare bene tutti gli ingredienti per circa 30 secondi, ancora un altro poco di prezzemolo ed il piatto è pronto. Questa è una delle pietanze che adoro in maniera particolare e consiglio di farla accompagnare da una gradevole birra artigianale speciale St. Mary prodotta dall'azienda B1080 di Battipaglia, chiara ad alta fermentazione, ben strutturata e dal gusto deciso. Il suo grado alcolico è 5,5% di volume ed è opportuno gustarla alla temperatura di 10°. Se c'è qualcuno che preferisce bere il vino e non la birra, può tranquillamente abbinare a queste linguine il Fiano IGT dei Colli di Salerno magistralmente prodotto da Mila Vuolo nella sua tenuta di Giovi, precisamente a Rufoli in località Passione.

Curiosità

Un piatto particolare, saporito, economico, nutriente, semplice e veloce da preparare. Naturalmente c’è chi non riesce a digerire questa salsa per cui consiglio sempre, prima di prepararlo, di chiedere agli ospiti se è un piatto che mangiano volentieri. Nei negozi di gastronomia specializzati si possono trovare acciughe di vario tipo, fra cui quelle conservate intere sott'olio e quelle diliscate che sono più comode da utilizzare, anche se forse sono meno fragranti di quelle conservate intere sotto sale che in tante famiglie praianesi ancora si preparano in maniera artigianale nei periodi di pesca. Queste alici salate, volendo, si possono già utilizzare dopo 1 mese che sono state preparate, anche se raggiungono il risultato migliore dopo se si lasciano stare almeno 3 o 4 mesi sotto sale. In tutti i casi a chi viene in vacanza in costiera amalfitana consiglio sempre di acquistare in uno dei negozi specializzati un vasetto di alici visto che si riescono a conservare per molto tempo e che sono comode a casa per preparare qualche piatto sfizioso quando qualche sera si riesce a stare a cena in compagnia di amici.