Linguine alla granceola

INGREDIENTI per 4 persone

  • 400 Grammi di linguine
  • 1 Chilogrammo di granceole
  • 2 Spicchi di aglio
  • 300 Grammi di pomodorini
  • 1/2 Bicchiere di vino bianco
  • 1 Decilitro di olio extra vergine di olive
  • La giusta quantità di sale
  • Prezzemolo in abbondanza

Optional

  • Peperoncino fresco

PROCEDIMENTO

Non è sempre facile reperire le granceole in pescheria per cui, quando le trovo, le acquisto quasi sempre perché le ritengo particolarmente saporite. Quando sono pronto in cucina prendo una pentola sufficientemente capace e faccio bollire abbondante acqua salata nella quale verso le granceole lasciandole cuocere per circa 10 minuti. Poi le scolo, recupero le uova e la crema marrone che contengono, stacco ad ognuna di esse il carapace dalla parte superiore ed estraggo da dentro tutta la polpa con un cucchiaino. Rompo le chele con una pinza adatta e tolgo anche da qui la polpa che riesco a recuperare, taglio la stessa a tocchetti e la conservo in una ciotola insieme alle uova ed alla crema marrone che in precedenza ho recuperato. In una padella metto l’olio extra vergine di olive, l’aglio tritato e aspetto che quest’ultimo diventa dorato. Aggiungo poi la granceola, le uova e la crema, mescolo per qualche secondo e verso il mezzo bicchiere di vino bianco, lo lascio evaporare velocemente e completo con i pomodorini tagliati a tocchetti. Faccio cuocere per circa 5 minuti, aggiungo un pizzico di sale, il prezzemolo tritato grossolanamente e, se piace a tutti i commensali, il peperoncino. Mescolo poi bene e la salsa è pronta. In un'altra pentola intanto metto a cuocere le linguine in abbondante acqua salata e le scolo al dente, le mescolo poi con il condimento preparato e, se necessario, aggiungo un poco di acqua di cottura della pasta. Dispongo le linguine in un piatto di portata e completo con le chele che ho conservato in caldo da parte, poi posso farle servire. A chi sceglie di mangiare questa saporita pietanza marinara, consiglio di abbinare lo Chardonnay Fontanelle Sant'Antimo del Castello Banfi, un vino bianco dal colore giallo paglierino con riflessi dorati, dal profumo intenso e fruttato e dal sapore morbido, asciutto con ampie sensazioni di mela, pesca e albicocche.

Curiosità

Le granceole sono dei crostacei che possono raggiungere dimensioni notevoli, difatti il loro corpo può misurare fino a 25 centimetri di lunghezza e 18 di larghezza. I maschi sono di norma più grandi delle femmine, il loro corpo è a forma di cuore e bombato con dentellature lungo il margine laterale che terminano con 2 denti cuneiformi più sporgenti nella parte anteriore, e tutto il dorso è rugoso con spine e tubercoli più o meno sporgenti. Hanno 5 paia di zampe, decisamente sproporzionate rispetto al corpo, e 4 di loro servono per il movimento mentre un altro paio terminano con 2 robuste chele. Il colore delle granceole è di solito giallo rossiccio, ma può variare da un granchio all'altro con sfumature rosse o marroni, a seconda del luogo in cui vivono. Di solito si trovano su fondali sabbiosi anche a 100 metri di profondità e si mimetizzano rimanendo immobili per proteggersi dai pescatori. È facile trovarle anche a profondità inferiori su fondali rocciosi, ed in questo caso usano nascondersi in mezzo alla vegetazione o nelle fessure. Questi esemplari vengono pescati maggiormente nel Mare Adriatico, ma anche nel nostro mare Tirreno ce ne sono abbastanza e vengono catturati con le nasse o le reti a strascico. Le pescherie normalmente riescono a mantenerli ancora vivi nelle vasche fino al momento della vendita.